Programma di Sviluppo Rurale

UN ANNO DI CAMPAGNA

Come parlare di agricoltura a un pubblico nuovo: piccoli reportage, interviste video e tre tour con content creator per raccontare il meglio del Piemonte rurale.

Bellissimo accompagna la Direzione Agricoltura e cibo della Regione Piemonte in un’originale esperienza di racconto e coinvolgimento da fine 2022 al settembre 2023. Il compito è documentare l’impegno del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022, il PSR, piano di sostegno all’agricoltura da 1 miliardo di euro tra fondi europei, nazionali e regionali. Ma con un’ambizione superiore: trasmettere il valore collettivo dello sviluppo rurale non solo al consueto pubblico di addetti del settore, anche attraverso la creazione di un profilo Instagram. A fare da protagonisti della campagna sono quindici casi studio e buone pratiche, selezionati da settori e territori diversi.

Il progetto con cui Bellissimo ha risposto alla gara si chiama Tempo di raccolto, tempo di racconto. Propone una visione positiva, dinamica e colorata dell’agricoltura contemporanea, che fa da motivo conduttore di tutte le attività: i contenuti realizzati vogliono esaltare la vitalità di un’agricoltura fatta di persone, mostrando l’umanità, i gesti e i volti che stanno dietro i cibi del Piemonte, le tradizioni, le idee innovative di impresa.

La prima dimensione del progetto è il racconto delle realtà coinvolte: produttori indipendenti, imprese di famiglia, cantine e consorzi, gruppi d’azione locali, ognuna con progetti finanziati in parte dal PSR. La “troupe” guidata da Bellissimo ricava dalle visite alle diverse sedi 15 interviste video e micro-reportage fotografici, in cui fare emergere le rispettive attività, l’impatto concreto dei fondi ricevuti, le storie personali. Art direction e testi sono curati da Bellissimo, con fotografie di Federico Masini e video di The Good Life.

I contenuti realizzati vanno ad animare i profili dedicati allo sviluppo rurale della Regione, di cui lo studio segue anche strategia e piano editoriale legati al progetto. È una narrazione priva di retorica, che non nasconde la fatica del lavoro fisico, sempre attenta —anche grazie al piacevole confronto con i committenti— a riconnettere l’impegno delle singole realtà con i grandi temi generali: la tutela dell’ambiente e la biodiversità, la qualità del cibo e la promozione del territorio, lo sviluppo sociale, la vita delle comunità.

Per estendere il pubblico raggiunto, il progetto prevede anche l’attivazione di un gruppo di content creator — esperienza non ancora sperimentata nelle iniziative della Direzione agricoltura. La scelta ricade su Bosco di Ogigia (esperti di agricoltura), Monica Pianosi (fondatrice della community Le Strade) e Federico Ravassard (mondo outdoor), combinazione studiata per unire competenze e toni di voce differenti.

Bellissimo coinvolge la unit di creator organizzando tre tour dedicati. Il gruppo ritorna dalle realtà incontrate nelle video interviste, questa volta pronte ad aprirsi alle domande dei creator e a coinvolgerli in degustazioni e attività. I contenuti realizzati contribuiscono ad arricchire la portata del progetto, non solo in termini quantitativi. Un reel di consigli su come coltivare i mirtilli, le Stories sulle idee di una giovane imprenditrice nelle Langhe, i ritratti di contadini e allevatori: dai luoghi del Piemonte emerge un paesaggio corale quanto mai vivace, vario, orgoglioso